Il Rooibos: la bevanda della salute

La pianta e le origini

L’arbusto da cui si produce il Rooibos cresce in Sud Africa, tra le montagne più calde ed aride ove la pianta può godere delle pioggie invernali e del suolo sabbioso di cui necessita. L’acqua pura , l’aria fresca della montagna ed il caldo sole africano fanno sì che le foglie diventino di color rosso mogano, il colore tipico del Rooibos. L’infuso è caratterizzato da un gusto pieno e piuttosto simile a quello del tè che non a quello delle tisane.

Il processo produttivo

La preparazione tradizionale prevede la raccolta della pianta in crescita dall’estate fino all’inizio dell’autunno, lo sminuzzamento delle foglie e dei ramoscelli con le asce in pezzi da 4 cm, la battitura con pestelli di legno, la fermenta-zione del prodotto in cumuli per 8-24 ore : durante questo processo diventano rosso-marrone e si sviluppa il tipico aroma fruttato. Segue l’essicamento e infine la miscela aromatizzata. Oggi il rooibos è ancora prodotto più o meno allo stesso modo.

Le proprietà nutrizionali ed organolettiche

Da accurati esami scientifici si è appreso che questo tè possiede delle preziose proprietà salutari e che la pianta del Rooibos contiene più di 200 sostanze attive. Tra i fattori nutrizionali a dimostrati effetti sulla salute si possono citare i seguenti:

1) contiene molte sostanze minerali, tra cui fosforo, ferro, vitamina C, magnesio che contribuisce a mantenere sano il sistema nervoso. Grazie alla presenza di calcio, manganese e fluoruro rinforza ossa e denti. L’ampio spettro di sostanze;

2) minerali presenti rendono questo infuso particolarmente indicato a chi pratica intensa attività sportiva;

3) funziona da antivirale;

4) costituisce un rimedio contro i radicali liberi;

5) non contenendo caffeina, teina o altre sostanze eccitanti, può essere consumato in ogni momento della giornata e da chiunque , presenta effetti benefici contro il nervosismo, aiuta chi soffre di insonnia e di emicrania con il suo effetto distensivo sul sistema nervoso centrale. Presenta proprietà antispasmodiche e calmanti e perciò viene ampiamente usato per i bambini che soffrono di coliche o come succedaneo del latte per coloro che sono allergici al latte;

6) è usato come pianta medicinale per i disturbi digestivi legati a problematiche dello stomaco e dell’intestino;

7) non contiene acido ossalico e quindi può essere assunto da chi soffre di calcoli;

8) sono stati evidenziati effetti contro l’ipertensione;

9) ha un rapporto calorico pari a zero;

10) l’infuso presenta colore ambrato , il gusto ricorda quello della nocciola, grazie al basso contenuto di tannino il suo sapore si rivela tenero, dolce anche senza l’aggiunta di dolcificanti lievemente astringente.

Modalità di preparazione

Il tè rooibos può essere preparato caldo o freddo, è possibile gustarlo al naturale essendo già dolciastro. Si lascia in infusione per 5-6 minuti . Particolarmente gradito se nella tazza si aggiunge una fetta di limone e si addolcisce con miele, anziché con zucchero, oppure rhum. Più lungamente è lasciato riposare prima di berlo, più antiossidanti conterrà.

You May Also Like

L’importanza di una buona tisana